Articoli

Ancitel e Alfa Group lanciano la soluzione per la Compliance GDPR dei Comuni

Ancitel e Alfa Group lanciano la soluzione per la Compliance GDPR dei Comuni

Il 9 Maggio scorso si è tenuto a Verona l’evento “GDPReady: Cose da fare e da sapere a poche settimane dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali” organizzato da Alfa Group in collaborazione con Splunk e Ancitel.

E’ proprio in occasione di questo appuntamento che Alfa Group ed Ancitel hanno presentato, per la prima volta insieme, la soluzione per la compliance GDPR dei Comuni frutto della collaborazione tra le due aziende.

La soluzione, già in opera presso alcuni comuni italiani, si basa su una verticalizzazione del modulo RHD 4GDPR realizzata specificamente per rispondere alle esigenze di compliance di Comuni ed Enti Locali. Il risultato è un tool on-line che consente di ottimizzare al massimo tempi e costi, garantendo allo stesso tempo la totale compliance a tutti gli obblighi imposti dalla nuova normativa.

La soluzione RHD 4GDPR dedicata ai comuni annovera tra le principali funzionalità la compilazione guidata per una mappatura completa dei dati, la gestione in tutte le sue parti del Registro dei Trattamenti e la notifica tempestiva di Violazioni dei dati personali all’Autorità di Controllo (Data Breach Notification). La situazione di ogni singolo trattamento, dell’analisi del rischio degli asset, le misure adottate e gli eventuali interventi da effettuare sono consultabili in tempo reale attraverso una visione semplificata data da cruscotti e grafici, il tutto nell’ambito di un processo continuativo e aggiornato, completamente tracciato in conformità al principio dell’Accountability.

A completare l’offerta Ancitel per il GDPR, il Servizio SOS Privacy, che fornisce assistenza dedicata di primo e secondo livello, e le attività di informazione e formazione online, attraverso webinar e video tutorial, e onsite, con incontri ed eventi in collaborazione con le ANCI locali.

Affrontare il GDPR: da costo a risorsa

“I rischi che possono correre cittadini e imprese, e quindi in definitiva l’intero sistema-Paese, a fronte del non corretto presidio della frontiera sempre più complessa della sicurezza dei dati è sotto gli occhi di tutti nei tanti episodi che quotidianamente ci troviamo a commentare. Ancitel sente questa tematica totalmente nelle proprie corde di tecnostruttura dell’Associazione nazionale dei Comuni Italiani che da sempre presidia la frontiera dello sviluppo tecnologico per agevolare l’operato degli enti locali.” ha spiegato Anna Rita Marocchi, responsabile Direzione Commerciale Ancitel “Il nostro obiettivo è quello di offrire agli Enti Locali un supporto completo in tutte le fasi del processo di adeguamento al Regolamento promuovendo innanzitutto all’interno dei Comuni la cultura della riservatezza del dato personale, per innescare quel circolo virtuoso che consente di trattare i dati personali nel modo corretto, che è poi quello richiesto dal Regolamento europeo. Attraverso il tool on-line, siamo poi in grado di misurare costantemente lo stato di attuazione della privacy nel Comune, come verifica costante della corretta modalità dei trattamenti, del rispetto delle misure di sicurezze del trattamento adottate, dell’impostazione organizzativa” ha continuato. “È una soluzione flessibile e studiata appositamente per i comuni, che consente di scegliere la metodologia più adatta alla singola organizzazione. La difficoltà maggiore che si incontra nel tradurre la norma in operatività quotidiana a cui adeguare l’intera struttura organizzativa, risiede proprio dalla messa a punto e nella adozione di una metodologia ottimale. Solo in questo modo il metodo scelto da costo diverrà risorsa”.

Funzionalità specifiche per specifiche esigenze

“La collaborazione con Ancitel ha offerto ad Alfa Group la preziosa opportunità di mettere ancora una volta le proprie competenze, esperienze e tool aziendali a disposizione del settore della Pubblica Amministrazione” ha sottolineato Dario Lauricella, CEO di Alfa Group. “Un cambiamento organizzativo totale, trasversale ed impattante come quello comportato dalla conformità agli obblighi del nuovo Regolamento deve essere supportato da un progetto preciso e strutturato, e con la certezza che tutti i nuovi obblighi siano affrontati in maniera puntuale ed efficiente, e RHD 4GDPR, il tool dedicato al GDPR sviluppato dalla nostra Software Factory, ha proprio questo obiettivo. Grazie alla collaborazione con Ancitel siamo stati in grado di aggiungere specificità e competenza ad un prodotto già maturo per il mercato, verticalizzandone le funzionalità per rispondere ad esigenze precise e particolari come quelle di Comuni ed Enti Pubblici, e di dimostrarne allo stesso tempo due tra i principali tratti distintivi, ovvero la flessibilità ed adattabilità a quelle che sono le reali necessità dei nostri clienti” ha concluso.

Per maggiori informazioni:

Per scoprire tutti i dettagli sulla soluzione per la compliance GDPR dei Comuni, visitare  www.ancitel.it e www.privacy.ancitel.it 

 

Pronti al GDPR? Evento GDPReady – Verona, 9 Maggio 2018

Pronti al GDPR con Alfa Group!

Evento GDPReady – Verona, 9 Maggio 2018

 

Mancano ormai poche settimane al 25 Maggio, “fatidica” data in cui il entrerà definitivamente in vigore in tutti i paesi dell’Unione Europea il Regolamento (UE) 2016/679, più comunemente conosciuto come General Data Protection Regulation, o GDPR. Molti gli aspetti della nuova normativa con cui aziende ed enti pubblici e privati dovranno confrontarsi per essere conformi al nuovo regolamento, ma molte anche le opportunità che possono essere colte nonostante l’avvicinarsi della scadenza.

Per rispondere alle ultime domande ed esigenze delle aziende e dei comuni, Alfa Group organizza il 9 Maggio a Verona l’evento ” GDPReady : Cose da fare e da sapere a poche settimane dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”.

L’evento, organizzato in collaborazione con il partner tecnologico Splunk, con il partner di Servizio per i comuni Ancitel e con lo studio legale Paradigma Law & Strategy, vuole essere non solo un prezioso momento di confronto tra esperti di vari settori, ma anche l’occasione per un’analisi/revisione finale sulla compliance di aziende e PA a tutti gli obblighi del GDPR.

Un’agenda ricca di appuntamenti con relatori ed esperti provenienti dall’ambito legale, tecnologico, consulenziale, della Security e della PA, per una visione a 360° sulla nuova normativa, i suoi impatti e le contromisure da implementare per arrivare preparati al 25 Maggio.

Nella sessione pomeridiana, organizzata per workshop tematici, l’evento offrirà un’ulteriore possibilità di approfondimento sulle tematiche affrontate durante la sessione plenaria della mattina.

L’appuntamento è fissato per il 9 Maggio a Verona presso l’Hotel Veronesi La Torre, in Via Monte Baldo 22, Dossobuono di Villafranca 37062 (Zona Aeroporto.)

La partecipazione all’evento è gratuita, ma i posti sono limitati. È possibile confermare la partecipazione e visualizzare l’agenda completa a questo indirizzo.

Il 25 Maggio è alle porte: are you GDPReady ?

 

 

Alfa Group guida le aziende verso il GDPR

Alfa Group al MEDiT 2017: la Sanità incontra il GDPR

Alfa Group al MEDiT 2017: la Sanità incontra il GDPR

Alfa Group parteciperà al MEDiT 2017, evento dedicato alle innovazioni e allo sviluppo tecnologico nel settore della Sanità che si terrà il prossimo 17 e 18 novembre presso il nuovo Convention Center della Fiera di Vicenza.

Il MEDiT, in particolare, si occupa di tutto ciò che concerne la tecnologia in ambito sanitario, dai sistemi di costruzione e progettazione delle strutture, fino allo sviluppo di nuovi sistemi diagnostici e di prevenzione.

Quest’anno uno dei temi di più stretta attualità del MEDiT è la gestione dei dati dei pazienti che oggi, grazie ai nuovi strumenti digitali, possono essere condivisi in modo rapido e sicuro. Di conseguenza, il prossimo obiettivo delle organizzazioni sanitarie è far sì che a spostarsi non siano i pazienti, ma le informazioni a essi collegate. Lo scopo, in questo nuovo paradigma digitale applicato alla Sanità, è garantire la migliore consulenza diagnostica possibile indipendentemente dal luogo di residenza.

La gestione dei dati personali dei pazienti assume in quest’ottica un’importanza cruciale, anche in vista della scadenza del 25 maggio 2017, quando entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo per la Gestione dei Dati Personali (General Data Protection Regulation, GDPR), la piccola rivoluzione nel campo della privacy che attraverserà tutto il continente europeo.

Alfa Group è in prima linea per aiutare le aziende e i partner ad essere conformi al GDPR. Per questo, il 18 novembre, il delivery manager di Alfa Group Andrea Vertua parlerà alla platea intervenuta a Vicenza per illustrare le principali soluzioni dell’azienda nel campo del GDPR nel settore sanitario.

Andrea Vertua ha spiegato: «Una delle principali novità del GDPR è l’obbligo, anche per ospedali o laboratori d’analisi, della creazione del registro per il trattamento dei dati, un inventario digitale dove rimarrà traccia di tutti i passaggi compiuti dalle informazioni. In un settore come la Sanità, che si sta rapidamente evolvendo verso le nuove tecnologie, essere pienamente aderenti al nuovo regolamento diventa quindi fondamentale sia per garantire le migliori cure ai pazienti e sia per evitare possibili sanzioni. Grazie ad uno specifico modulo del software in-House RHD, Alfa Group offre una soluzione in grado di creare i corretti processi aziendali per gestire i dati aziendali e personali, ma soprattutto per gestire il processo che porta al registro dei trattamenti come previsto dalla normativa. RHD per il GDPR è una soluzione efficace, modulare e flessibile, che garantisce la completa tracciabilità nella gestione dei dati e assicura il pieno rispetto dei principi stabiliti dalla nuova disciplina».

Alfa Group porta a Roma il suo evento dedicato al GDPR

Alfa Group porta a Roma il suo evento dedicato al GDPR

Dopo il successo dell’edizione bolognese, Alfa Group e Kaspersky organizzano anche a Roma l’evento “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”, incontro dedicato alla nuova normativa europea nel campo della protezione dei dati personali che diverrà operativa dal 25 maggio 2018.

L’appuntamento è fissato a Roma per il 30 novembre a Palazzo Montemartini, a pochi passi dalla Stazione Termini.

L’arrivo del GDPR è una piccola rivoluzione per tutte aziende europee, dalle più piccole alle più grandi, che dovranno arrivare puntuali alla scadenza stabilita e rispondere a vincoli di diversa natura. Le realtà che trattano con una gran mole di dati, ad esempio, avranno l’obbligo di introdurre una nuova figura professionale, il Data Protection Officer (DPO), che avrà il compito di guidarle verso la conformità alla nuova normativa. Gli obblighi riguardano in ogni caso anche le imprese più piccole, che dovranno adeguarsi al nuovo regolamento e rispettare così gli standard di protezione dei dati personali richiesti dai partner più grandi.

L’appuntamento con l’evento “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali” è fissato per il 30 novembre alle 9:30 a Palazzo Montemartini, Largo Giovanni Montemartini 20, Roma (Zona Stazione Termini).

La partecipazione all’evento è gratuita. È possibile confermare la partecipazione a questo indirizzo.

A QUESTO INDIRIZZO L’AGENDA COMPLETA DELL’EVENTO

GDPR, da obbligo a opportunità

gdpr

GDPR, da obbligo a opportunità

Il 25 maggio 2018 si avvicina sempre di più: una data vissuta con affanno dalle aziende di tutti i Paesi dell’Unione Europa, che segna l’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (General Data Protection Regulation, GDPR). Siamo di fronte a una piccola grande rivoluzione per tutte le imprese comunitarie, che dovranno obbligatoriamente adeguarsi alla nuova normativa entro le scadenze stabilite.

Lavorare per la piena conformità al GDPR è un sforzo significativo per ogni azienda, specialmente per le PMI, ma che nasconde anche molte possibilità in termini di crescita e di business. Molte di queste possono trasformarsi in reali opportunità e Alfa Group può aiutarvi a individuarle

Cosa prevede il GDPR

Nel Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali l’approccio delle Autorità di Bruxelles è stato basare la protezione dei dati sull’analisi del rischio, obbligando tutti coloro che hanno a che fare la privacy altrui all’introduzione di misure tecniche ed organizzative adeguate al rischio calcolato, come ad esempio il registro delle attività di trattamento. Il registro, in particolare, è obbligatorio per le organizzazioni con un elevato numero di dipendenti (più di 250) – o che trattino dati su larga scala – ma risulta essenziale anche per i fornitori più piccoli, che per interfacciarsi con grandi realtà avranno bisogno di comprovare la perfetta compliance alla normativa.

In ultima analisi, dunque, il GDPR vuole introdurre sistemi di gestione della privacy che possano dimostrare in maniera rapida e trasparente le procedure seguite fin dall’inizio del trattamento (privacy by design e by default). Un passaggio che risulta essenziale sia nel caso di una verifica da parte dell’autorità di controllo e sia per la reputazione e l’immagine aziendale.

Un’impresa perfettamente compliance al GDPR, infatti, sarà in grado di rafforzare il rapporto e i legami verso le realtà con cui si interfaccia – altre aziende, partner, fornitori, istituzioni – generando un processo virtuoso di reciproca fiducia.

Quando il GDPR diventa un’opportunità

L’aderenza al GDPR richiede alle aziende di investire per introdurre le misure richieste. Un costo, dunque, ma che potrà rapidamente essere trasformato in un’opportunità.

L’esempio che meglio rappresenta questa ambivalenza è quello del laboratorio di analisi. Una piccola azienda, ipotizziamo con meno di 25 dipendenti, ma che ha a che fare con la Privacy dei migliaia di clienti che l’hanno scelta. Tutti questi dati personali vanno conservati e tutelati, sia per garantire un diritto dei pazienti, ma anche per l’impresa stessa, che ha nella riservatezza uno dei propri punti di forza. Inoltre – sempre nell’esempio del nostro laboratorio d’analisi – se quest’ultimo volesse espandere il business e diventare fornitore di servizi esterni per una clinica, dovrà dimostrare di essere perfettamente compliance al GDPR, così da permettere lo scambio di dati nel pieno rispetto del nuovo regolamento europeo. Insomma, l’aderenza al nuovo regolamento diventerà tra pochi mesi una sorta di bollino di qualità, che permetterà alle aziende di aumentare il proprio mercato e quindi il business.

E non solo. Perché la piena conformità al GDPR sarà un vantaggio anche per l’organizzazione interna dell’azienda, che potrà mettere al sicuro informazioni rilevanti ed essenziali del suo core business.

Proteggersi al meglio, in sostanza, mettendo al sicuro sé stessi e il lavoro che si svolge tutti i giorni.

Le soluzioni di Alfa Group

Alfa Group, presente sul mercato dei servizi e delle soluzioni informatiche da oltre vent’anni, è da tempo al lavoro per aiutare partner e clienti ad essere pienamente conformi al regolamento GDPR.

La Software House del Gruppo, in particolare, ha progettato e sviluppato un modulo specifico per il GDPR nell’interno di RHD, la piattaforma proprietaria di Business Process Management.

Il modulo permette la tracciabilità e la gestione dei trattamenti sui dati personali, garantendo il pieno rispetto dei principi stabiliti dalla disciplina europea durante tutto l’iter del processo approvativo e di valutazione del rischio (accountability). Inoltre, la funzione di orchestratore e la flessibilità di RHD permettono di adattare il software in base alle esigenze specifiche richieste dal cliente.

Ad esempio, è possibile importare check list predeterminate di valutazione del rischio e connettere il prodotto a software esterni di sicurezza informatica per poi analizzare i risultati con un’interfaccia unica e semplificata, in modo da avere tutte le informazioni utili al decision in pochi click.

Alessandro Iloti

Responsabile Alfa Group-Bologna

 

 

Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

GDPR

Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

Il 25 maggio del prossimo anno entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), che unirà tutti i Paesi membri dell’Unione Europea sotto un’unica normativa e comporterà una completa rilettura dell’attuale Codice sulla Privacy.

Le aziende saranno obbligate a un radicale cambiamento nel modo di proteggere i propri dati e dovranno adottare misure tecniche e organizzative per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio. Un’attenta e personalizzata analisi del rischio rappresenta, dunque, un passaggio inevitabile nel nuovo quadro normativo.

Si tratta di un processo virtuoso che, però, richiede tempo. Per aiutare le aziende ad affacciarsi al GDPR, Alfa Group, in collaborazione con il partner Kaspersky, ha organizzato un incontro dal titolo “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”. L’evento è l’occasione per confrontarsi su un tema di stretta attualità e proporre le soluzioni adeguate.

L’appuntamento è fissato per l’11 ottobre 2017 a Bologna presso l’Albergo Novotel Bologna Fiera, in via Michelino 37.

La partecipazione all’evento è gratuita. È possibile confermare la partecipazione a questo indirizzo.

Il 2018 non è così lontano: la tua azienda è pronta?

A QUESTO INDIRIZZO L’AGENDA COMPLETA DELL’EVENTO