Articoli

Dropbox: 68 milioni di credenziali rubate nel 2012

Dopo Linkedin e Twitter è la volta di Dropbox: pare infatti che nel 2012 forse il più noto tra i servizi di cloud storage sia stato vittima di un attacco con conseguente furto di 68 milioni di credenziali dei propri iscritti.

Per tale motivo, pochi giorni fa Dropbox ha inviato un’email a tutti i propri utenti iscritti prima del 2012, invitandoli a cambiare la password di accesso.

“Se vi siete registrati a Dropbox prima della metà del 2012 e non avete ancora avuto occasione di aggiornare la password vi sarà richiesto di farlo al prossimo accesso. Si tratta esclusivamente di una misura preventiva, non sono stati segnalati accessi non autorizzati ai vostri account. Ci scusiamo per il disagio”, recita il testo del messaggio.

Non pare che i dati sottratti a Dropbox siano stati rivenduti nel Dark Web, a differenza di quanto è avvenuto agli inizi del mese di agosto per le password sottratte agli utenti di Yahoo.

dropbox

Come scegliere una password efficace

Cogliamo però l’occasione per sottolineare l’importanza di adottare password lunghe e sufficientemente complesse per i servizi online utilizzati, ricordando di modificarle spesso.

Se necessario, meglio dotarsi di un Password Manager, un apposito software in grado di memorizzare, cifrandole, le password utilizzate.

I gestori di credenziali utilizzano una master password (che deve essere sufficientemente complessa ed è l’unica ricordata dall’utente) per accedere all’archivio e consentono, all’occorrenza, di generare nuove password sicure.