Articoli

GDPR, da obbligo a opportunità

gdpr

GDPR, da obbligo a opportunità

Il 25 maggio 2018 si avvicina sempre di più: una data vissuta con affanno dalle aziende di tutti i Paesi dell’Unione Europa, che segna l’entrata in vigore del Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (General Data Protection Regulation, GDPR). Siamo di fronte a una piccola grande rivoluzione per tutte le imprese comunitarie, che dovranno obbligatoriamente adeguarsi alla nuova normativa entro le scadenze stabilite.

Lavorare per la piena conformità al GDPR è un sforzo significativo per ogni azienda, specialmente per le PMI, ma che nasconde anche molte possibilità in termini di crescita e di business. Molte di queste possono trasformarsi in reali opportunità e Alfa Group può aiutarvi a individuarle

Cosa prevede il GDPR

Nel Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali l’approccio delle Autorità di Bruxelles è stato basare la protezione dei dati sull’analisi del rischio, obbligando tutti coloro che hanno a che fare la privacy altrui all’introduzione di misure tecniche ed organizzative adeguate al rischio calcolato, come ad esempio il registro delle attività di trattamento. Il registro, in particolare, è obbligatorio per le organizzazioni con un elevato numero di dipendenti (più di 250) – o che trattino dati su larga scala – ma risulta essenziale anche per i fornitori più piccoli, che per interfacciarsi con grandi realtà avranno bisogno di comprovare la perfetta compliance alla normativa.

In ultima analisi, dunque, il GDPR vuole introdurre sistemi di gestione della privacy che possano dimostrare in maniera rapida e trasparente le procedure seguite fin dall’inizio del trattamento (privacy by design e by default). Un passaggio che risulta essenziale sia nel caso di una verifica da parte dell’autorità di controllo e sia per la reputazione e l’immagine aziendale.

Un’impresa perfettamente compliance al GDPR, infatti, sarà in grado di rafforzare il rapporto e i legami verso le realtà con cui si interfaccia – altre aziende, partner, fornitori, istituzioni – generando un processo virtuoso di reciproca fiducia.

Quando il GDPR diventa un’opportunità

L’aderenza al GDPR richiede alle aziende di investire per introdurre le misure richieste. Un costo, dunque, ma che potrà rapidamente essere trasformato in un’opportunità.

L’esempio che meglio rappresenta questa ambivalenza è quello del laboratorio di analisi. Una piccola azienda, ipotizziamo con meno di 25 dipendenti, ma che ha a che fare con la Privacy dei migliaia di clienti che l’hanno scelta. Tutti questi dati personali vanno conservati e tutelati, sia per garantire un diritto dei pazienti, ma anche per l’impresa stessa, che ha nella riservatezza uno dei propri punti di forza. Inoltre – sempre nell’esempio del nostro laboratorio d’analisi – se quest’ultimo volesse espandere il business e diventare fornitore di servizi esterni per una clinica, dovrà dimostrare di essere perfettamente compliance al GDPR, così da permettere lo scambio di dati nel pieno rispetto del nuovo regolamento europeo. Insomma, l’aderenza al nuovo regolamento diventerà tra pochi mesi una sorta di bollino di qualità, che permetterà alle aziende di aumentare il proprio mercato e quindi il business.

E non solo. Perché la piena conformità al GDPR sarà un vantaggio anche per l’organizzazione interna dell’azienda, che potrà mettere al sicuro informazioni rilevanti ed essenziali del suo core business.

Proteggersi al meglio, in sostanza, mettendo al sicuro sé stessi e il lavoro che si svolge tutti i giorni.

Le soluzioni di Alfa Group

Alfa Group, presente sul mercato dei servizi e delle soluzioni informatiche da oltre vent’anni, è da tempo al lavoro per aiutare partner e clienti ad essere pienamente conformi al regolamento GDPR.

La Software House del Gruppo, in particolare, ha progettato e sviluppato un modulo specifico per il GDPR nell’interno di RHD, la piattaforma proprietaria di Business Process Management.

Il modulo permette la tracciabilità e la gestione dei trattamenti sui dati personali, garantendo il pieno rispetto dei principi stabiliti dalla disciplina europea durante tutto l’iter del processo approvativo e di valutazione del rischio (accountability). Inoltre, la funzione di orchestratore e la flessibilità di RHD permettono di adattare il software in base alle esigenze specifiche richieste dal cliente.

Ad esempio, è possibile importare check list predeterminate di valutazione del rischio e connettere il prodotto a software esterni di sicurezza informatica per poi analizzare i risultati con un’interfaccia unica e semplificata, in modo da avere tutte le informazioni utili al decision in pochi click.

Alessandro Iloti

Responsabile Alfa Group-Bologna

 

 

Alfa Group partner dell’Università della Calabria per due Master sulla sicurezza informatica

Alfa Group collaborerà con l’Università della Calabria e Poste Italiane per l’organizzazione di due Master di II livello sul tema della Cyber Security. Parteciperanno al progetto anche l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e, segnatamente per il corso “Sicurezza delle Informazioni”, anche il Global Cyber Security Center (GCSEC).

Il primo master – “Sicurezza delle Informazioni” – affronterà i problemi di governance dell’Information Security. Il secondo, invece, sarà dedicato al cosiddetto “Ethical Hacking” e avrà un carattere più operativo, finalizzato all’acquisizione di competenze sulle tecniche chiave di cyber-attack.

Alfa Group, come partner attivo del progetto, metterà a disposizione dei corsi alcuni dei suoi esperti che svolgeranno diverse ore di insegnamento e darà la possibilità – agli studenti più meritevoli – di svolgere un periodo di stage in azienda.

Per Alfa Group la partecipazione all’iniziativa promossa dall’Università della Calabria conferma la costante attenzione sia alle novità nel campo della cyber security che dell’alta formazione, la cui importanza è riconosciuta nei vent’anni di storia dell’azienda. Fin dalla sua fondazione, Alfa Group ha infatti stabilito forti legami con gli Atenei delle città e delle regioni in cui è presente con una sede – Roma, Milano, Bologna e Fermo -, che spesso sono stati il punto di partenza per la scoperta di nuovi professionisti.

Per ulteriori informazioni sui Master è possibile consultare questo indirizzo.

“Staffetta 8×20 BNL per Telethon”: Alfa Group sostiene la ricerca sulle malattie genetiche

Ritorna l’appuntamento con la “Staffetta 8×20 BNL per Telethon” organizzata dalla direzione BNL allo scopo di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche della quale, per il secondo anno consecutivo, ALFA GROUP sarà sponsor.

L’edizione 2016 avrà luogo domenica 18 dicembre presso Piazza di Siena, con inizio previsto per le ore 9.00.

I numeri della passata edizione

Nel 2015, grazie al contributo di 1.168 partecipanti, riuniti in 146 squadre l’iniziativa ha raccolto oltre 58.000 euro. Alfa Group ha partecipato attivamente al conseguimento di simili risultati, sia come sponsor dell’evento, sia con un Team di corridori Alfa che anche quest’anno prederanno ovviamente parte alla staffetta.

Le regole della “Staffetta 8×20 BNL per Telethon”

“8×20” perché tutte le squadre in gara saranno composte da 8 elementi. Ogni componente della squadra diventa a tutti gli effetti un frazionista che deve percorrere un circuito ovale in un tempo massimo di 20 minuti.

Un appuntamento al benefico al quale non potete assolutamente mancare. Il Team di corridori di Alfa Group vi aspetta numerosi!

Alfa Group nuovo sponsor di Telethon per il 2015

Alfa Group sponsor Telethon 2015 1Cos’è Telethon

La Fondazione Telethon, ente senza scopo di lucro riconosciuto dal Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, nasce nel 1990 per rispondere all’appello di pazienti affetti da malattie rare dando loro ascolto e risposte, ogni giorno dell’anno.

Ricerca, partnership, merito ed eccellenza sono i punti fondamentali su cui si basa l’attività della fondazione che sposa la ricerca come unico mezzo per arrivare alla cura delle malattie genetiche impegnandosi quotidianamente in attività di divulgazione, informazione e sensibilizzazione che contribuiscano in maniera propositiva e attiva a far crescere in Italia la cultura scientifica.

Valorizzare il sistema di ricerca italiano dando un contributo fondamentale ad eliminare tutti gli ostacoli che rallentano i nostri ricercatori per arrivare a dare risposte concrete alle persone che lottano contro una malattia genetica è lo scopo della missione di Telethon.

Partner e sponsor

LOGO_ALFAGROUP_Orizz-01-300x67Per la propria attività di raccolta fondi, Telethon si avvale, oltre al noto strumento della maratona televisiva, di molteplici partner aziendali che mettono al servizio della sua missione persone, reti, prodotti e tecnologie, sensibilizzando i cittadini sull’importanza della ricerca scientifica e promuovendo al contempo le proprie finalità istituzionali. Da quest’anno anche Alfa Group ha voluto unirsi agli sponsor ufficiali della fondazione.

Alfa Group sposnosr Telethon 2015.2jpgAlfa Group e Telethon

Partner principale della fondazione è BNL, ma accanto ad essa esistono molteplici sponsor che sostengono attivamente le attività di Telethon come ha voluto fare da quest’anno Alfa Group collaborando all’organizzazione della “Staffetta 8×20 BNL per Telethon” allo scopo di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche che avrà luogo domenica 20 dicembre presso Piazza di Siena con inizio previsto per le ore 9.00.

L’iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, grazie al prezioso contributo degli sponsor e alla partecipazione di 107 squadre, nel 2014 ha raccolto oltre 58.000 euro.

La “Staffetta 8×20” prevede la partecipazione di diverse squadre composte da otto elementi ciascuna che precorrono un percorso a circuito ovale della durata di venti minuti. Ogni frazionista deve ultimare il proprio giro consegnando il testimone ad un altro componente della squadra. Spetta all’ultimo frazionista disponibile completare il giro in massimo venti minuti al termine dei quali dovrà lasciare il testimone indipendentemente dal punto del percorso il cui si trova. Al termine verrà stilata una classifica e decretata la squadra vincente.