Le PMI italiane, tra Digital Transformation e Cyber Security

Il tema della Cyber-Security è uno dei più dibattuti dell’ultimo periodo e il rischio di attacchi informatici, per le imprese che operano in un contesto sociale sempre più digitalizzato, è in continuo aumento.

A darne conferma anche Alvise Biffi, Presidente della Piccola Industria di Assolombarda e Ceo di Secure Network, in un’intervista rilasciata a “Il Sole 24 Ore”.

“Parlare di cyber security a livello industriale è una tematica attuale e di prospettiva. Siamo davanti a una rivoluzione digitale che ci porterà all’Industria 4.0, all’Internet of Things, alla domotica. La produzione industriale sarà sempre più connessa, e questo non farà altro che aumentare il rischio per la sicurezza. Oggi non c’è una reale percezione del problema, esistono truffe a industrie da milioni di euro perpetrare attraverso attacchi informatici, esistono ransomware in grado di bloccare i sistemi informatici di un’azienda e chiedere riscatti costosissimi per lo sblocco. Esistono statistiche più o meno interessanti, ma sono tutte sottostimate perché il comportamento dell’imprenditore attaccato è indirizzato al silenzio. Le imprese tendono a non rendere pubblici gli attacchi ricevuti, così veniamo a conoscenza solo dei grandi casi, ma il problema è molto più grave”.

Ma in Italia è davvero così?

Il nostro Paese rappresenta una sorta di eccezione, perché in Italia il connubio che lega le PMI alle nuove tecnologie stenta a decollare.

Secondo i dati raccolti da Digital Economy and Society Index 2016, il sistema di analisi della Commissione Europea che indica il grado di diffusione del digitale negli stati membri dell’UE sulla base di cinque indicatori (connettività, capitale umano, uso di internet, integrazione tra tecnologie digitali e servizi pubblici digitali), l’Italia si trova al 25esimo posto su 28 partecipanti.

Se da un lato dunque le PMI italiane sono apparentemente più al sicuro per quanto riguarda la Cyber-Security, dall’altro questo status di arretratezza non giova alla nostra reputazione a livello europeo. Per questo motivo è necessario adeguarsi rapidamente alle esigenze della digital transformation, adottando allo stesso tempo sistemi di sicurezza adeguati.

Alfa Group guida la tua azienda verso un futuro tecnologico e sicuro:

Alfa Group, che ha recentemente ottenuto la Certificazione ISO 27001 per gli elevati standard di qualità nei Sistemi di Gestione della Sicurezza delle Informazioni, guida i clienti verso il difficile ma indispensabile processo di digital transformation.

Garantiamo ai nostri clienti soluzioni di Business Process Management che si adattano alle esigenze specifiche di ogni azienda proteggendola allo stesso tempo dalle frodi informatiche e dalle minacce pericolose per la reputazione.