Integrare il negozio fisico con l’e-commerce è ora necessario

Con l’avvento di internet e la possibilità di acquistare i prodotti comodamente on line, l’e-commerce rappresenta buona parte del profitto di un’azienda, andando ad incidere significativamente soprattutto sull’incremento delle vendite delle piccole e medie imprese commerciali. Per questo, in un periodo di grande concorrenza, occorre integrare l’e-commerce con il negozio tradizionale, mostrandosi così un’impresa dinamica e al passo con i tempi, in grado di immettersi competitivamente sul mercato di riferimento. Il canale di vendita on line non va a sostituire i negozi tradizionali, ma va ad integrarsi con la vendita effettuata nei classici punti vendita, offrendo nuove opportunità d’acquisto per i consumatori.
Il commercio elettronico non è solo una strategia di marketing operativo, ma rappresenta il metodo più efficace per fidelizzare la clientela e crearsi nuovi potenziali clienti. Attraverso i canali telematici è possibile interagire con la propria clientela portando alla loro conoscenza tutte le nuove iniziative promozionali promosse, l’inserimento di nuovi prodotti ed offrire informazioni interessanti.

In questo modo l’e-commerce non si pone come una semplice vendita al dettaglio, ma riesce a raggiungere un gran numero di utenti, grazie anche alla pubblicità sui canali social, come facebook e twitter, ogni giorno frequentati da milioni di utenti, permettendo di acquisire anche clienti lontani che non potrebbero mai recarsi a fare acquisti presso la sede fisica del vostro negozio. Non sono poche le ottime pubblicità presenti sui social che riescono ad interessare gli utenti, invogliandoli a visitare la pagina web aziendale e convertendoli al brand trattato.

Il commercio on line ha fornito un grande impulso al settore della logistica, registrando così un grande incremento di fatturato delle aziende che operano nel settore delle spedizioni, come Bartolini e Gls, di cui si avvalgono tutti i negozi on line per spedire i prodotti acquistati. La vendita on line registra un forte successo grazie alla possibilità di poter trovare qualsiasi prodotto con una semplice ricerca e di poter confrontare le varie offerte proposte per lo stesso articolo. Grazie al rapporto diretto tra venditore ed acquirente è possibile offrire i prodotti a prezzi molto interessanti, presentando vantaggi che coprono ampiamente anche eventuali spese di trasporto. Inoltre con l’uso di internet i clienti potranno anche trovare commenti di altri utenti che già hanno acquistato il prodotto e forniscono la propria esperienza personale. Ed è proprio grazie alle informazioni reperite su internet che sempre più clienti quando si recano in un negozio già sanno ciò che vogliono, o visionando da vicino il prodotto per poi effettuare ricerche ed acquistare al miglior prezzo.
Per porsi in modo competitivo nel commercio on line è importante pianificare con cura la creazione del sito web, affidandosi a grafici esperti che sanno bene come costruire un sito. Inoltre altri elementi fondamentali per rendere efficace la strategia del commercio on line sono un buon posizionamento sui motori di ricerca, reso possibile attraverso la cura dei contenuti in ottica SEO, l’inserimento di contenuti sempre nuovi nel sito, che vanno ad integrare le informazioni già presenti, un catalogo dei prodotti facile da consultare e una vasta scelta di metodi di pagamento accettati, considerati dagli utenti comode modalità flessibili, convenienti e sicure.Per integrazioni dell’e-commerce  con SAP HANA per funzionalità avanzate di Business Intelligence e analisi predittive leggi il nostro articolo di approfondimento.
Il futuro del commercio, in Italia così come in molti altri paesi, è elettronico, per questo nel 1998 con il Decreto Legislativo Bersani è stata introdotta una normativa per regolamentare questo nuovo settore di vendita, ponendo due differenze sostanziali tra il commercio all’ingrosso, noto come business to business, e il commercio al dettaglio, ossia il business to consumer.
Per poter iniziare a lavorare con l’e-commerce si deve inoltrare la comunicazione Unica d’Impresa alla Camera di Commercio competente, unitamente alla SCIA da presentare presso lo sportello unico delle attività produttive del Comune di appartenenza. Grazie al silenzio assenso se non si riceve nessuna comunicazione entro 30 giorni è possibile iniziare ad esercitare l’attività, potendo così rendere operativo il sito web.