FBI ed Europol mettono Avalanche down!

Avalanche, una delle più grandi reti mondiali del Cyber Crimine, è stata definitivamente smantellata dopo 4 anni di indagini congiunte dell’FBI, di Europol e dei rappresentati delle forze dell’ordine di 40 Paesi nel mondo.

La rete Avalanche, specificatamente progettata per non essere rilevata da parte delle forze dell’ordine, conteneva al suo interno più di 800.000 domini infetti e in questi anni era riuscita ad infettare oltre 500.000 computer in tutto il mondo, colpendo circa 180 Stati con perdite finanziarie per centinaia di milioni di euro.

Come agiva Avalanche

Avalanche ha rappresentato negli anni un punto di riferimento per il Cyber Crimine a livello mondiale grazie a una rete altamente sicura di server messi a disposizione degli hacker, una piattaforma senza restrizioni alla quale appoggiarsi per condurre campagne malware negli Stati Uniti e non solo.

La rete Avalanche agiva tramite phishing e spam e-mail, installando nel computer delle vittime un ransomware in grado di criptare i file presenti fino al pagamento di un riscatto, ma non solo, altri tipi di malware agivano rubando le credenziali bancarie degli utenti utilizzandole per avviare bonifici fraudolenti. Reti altamente sofisticate di money mule acquistavano merci tramite i fondi rubati, consentendo ai criminali informatici il riciclaggio dei proventi illeciti provenienti dagli attacchi malware.

La risposta dell’FBI

“I criminali informatici possono perseguitare milioni di utenti in tutto il mondo e da qualsiasi parte del pianeta”, ha dichiaro Scott Smith, rappresentante dell’FBI Cyber Division.

“Poiché la maggior parte degli schemi informatici attraversa i confini nazionali, una risposta internazionale all’applicazione della legge è assolutamente fondamentale per identificare non solo le infrastrutture tecniche che facilitano questi crimini, ma anche gli amministratori che gestiscono le reti e i cyber criminali che ne fanno uso”.

“L’FBI con i suoi partner nazionali e internazionali, continuerà a colpire i più eclatanti cyber criminali. Ma le aziende degli Stati Uniti e di tutto il mondo devono fare la loro parte proteggendo i loro computer e le loro reti da minacce informatiche, non cliccando su link incorporati all’interno di e-mail e non aprendo allegati di posta elettronica senza verificarne la provenienza. Importante è utilizzare password complesse, attivare il blocco pop-up, scaricare solo software da siti fidati e assicurarsi che l’antivirus sia aggiornato”.

“L’impegno di ciascuno a mettere in sicurezza i propri dispositivi, coordinato con il rafforzamento delle leggi contro le minacce cyber attuali, costituirà un significativo passo avanti per la protezione di noi tutti nel cyberspazio”

Per avere ulteriori informazioni su come proteggere i sistemi informatici della tua azienda dalle minacce malware rivolgiti ad Alfa Group. I nostri esperti di Cyber Security sono a disposizione con preziosi consigli, non esitare a contattarci!