Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

GDPR

Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

Il 25 maggio del prossimo anno entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), che unirà tutti i Paesi membri dell’Unione Europea sotto un’unica normativa e comporterà una completa rilettura dell’attuale Codice sulla Privacy.

Le aziende saranno obbligate a un radicale cambiamento nel modo di proteggere i propri dati e dovranno adottare misure tecniche e organizzative per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio. Un’attenta e personalizzata analisi del rischio rappresenta, dunque, un passaggio inevitabile nel nuovo quadro normativo.

Si tratta di un processo virtuoso che, però, richiede tempo. Per aiutare le aziende ad affacciarsi al GDPR, Alfa Group, in collaborazione con il partner Kaspersky, ha organizzato un incontro dal titolo “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”. L’evento è l’occasione per confrontarsi su un tema di stretta attualità e proporre le soluzioni adeguate.

L’appuntamento è fissato per l’11 ottobre 2017 a Bologna presso l’Albergo Novotel Bologna Fiera, in via Michelino 37.

La partecipazione all’evento è gratuita. È possibile confermare la partecipazione a questo indirizzo.

Il 2018 non è così lontano: la tua azienda è pronta?

A QUESTO INDIRIZZO L’AGENDA COMPLETA DELL’EVENTO

Alfa Group partner dell’Università della Calabria per due Master sulla sicurezza informatica

Alfa Group collaborerà con l’Università della Calabria e Poste Italiane per l’organizzazione di due Master di II livello sul tema della Cyber Security. Parteciperanno al progetto anche l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e, segnatamente per il corso “Sicurezza delle Informazioni”, anche il Global Cyber Security Center (GCSEC).

Il primo master – “Sicurezza delle Informazioni” – affronterà i problemi di governance dell’Information Security. Il secondo, invece, sarà dedicato al cosiddetto “Ethical Hacking” e avrà un carattere più operativo, finalizzato all’acquisizione di competenze sulle tecniche chiave di cyber-attack.

Alfa Group, come partner attivo del progetto, metterà a disposizione dei corsi alcuni dei suoi esperti che svolgeranno diverse ore di insegnamento e darà la possibilità – agli studenti più meritevoli – di svolgere un periodo di stage in azienda.

Per Alfa Group la partecipazione all’iniziativa promossa dall’Università della Calabria conferma la costante attenzione sia alle novità nel campo della cyber security che dell’alta formazione, la cui importanza è riconosciuta nei vent’anni di storia dell’azienda. Fin dalla sua fondazione, Alfa Group ha infatti stabilito forti legami con gli Atenei delle città e delle regioni in cui è presente con una sede – Roma, Milano, Bologna e Fermo -, che spesso sono stati il punto di partenza per la scoperta di nuovi professionisti.

Per ulteriori informazioni sui Master è possibile consultare questo indirizzo.

Alberto Bona e AlfaGroup Class 40 primi al traguardo della Giraglia Rolex Cup X2 2017

Lo scorso 16 giugno Alberto Bona e Alfa Group Class 40 hanno tagliato per primi il traguardo della Giraglia Rolex Cup, una delle più importanti regate italiane.

Alberto, in particolare, ha chiuso al primo posto nella classifica generale della categoria X2 e nella terza piazza della classifica compensata, graduatoria di categoria determinata dalle discriminanti relative al tipo di barca utilizzata.

Alberto e AlfaGroup Class 40 hanno partecipato alla 56esima edizione della “Giraglia” nella categoria X2, riservata a barche con un equipaggio di due persone. A bordo con Alberto c’era Andrea Fantini, navigatore ferrarese con grande esperienza nelle regata d’altura.

Complessivamente, Alfa Group 40 ha navigato lungo le 240 miglia del percorso in poco meno di due giorni. Partito qualche minuto dopo le 13:00 di mercoledì 14 giugno, Alberto si è portato subito in prima posizione e ha ampliato il distacco con gli inseguitori sia al passaggio della boa della Giraglia e sia in vista di Genova, dove è arrivato alle 12:00 del 16 giugno.

«È stata una regata con una prima parte molto sportiva e con molto vento: AlfaGroup Class 40 dà il meglio di sé quando ci sono condizioni di tanta aria come in questo caso. In partenza abbiamo deciso di non passare per la prima boa, e puntare subito alla Giraglia. Fortunatamente la strategia ha pagato», ha commentato Alberto Bona.
«Sono molto soddisfatto del risultato, che dimostra come Alfa Group Class 40 sia in grado di competere con le barche più grandi. Voglio ringraziare anche il mio partner Alfa Group, il cui sostegno è fondamentale per puntare alle grandi regate oceaniche», ha aggiunto il navigatore.

Alberto Bona e Alfa Group hanno annunciato la loro partnership alla fine di maggio. Alfa Group, in particolare, sponsorizzerà il navigatore torinese per tre regate della stagione italiana di vela 2017.
«Siamo molto contenti del risultato di Alberto e Alfa Group Class 40 nella Giraglia Rolex Cup 2017, una delle regate più importanti del Mediterraneo. Con Alberto condividiamo i valori della dedizione al lavoro e della competizione accesa ma corretta. Questa vittoria è un grande orgoglio per tutta l’azienda», ha commentato il CEO di Alfa Group Dario Lauricella.

Il prossimo appuntamento in calendario per Alberto Bona e Alfa Group Class 40 è la Palermo-Montecarlo, che partirà dal capoluogo siciliano il prossimo 21 agosto.

ALFA GROUP al Security Summit Roma 2017- Troppo facili gli attacchi informatici: bisogna puntare sulla resilienza

Alfa Group rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il Security Summit di Roma, al quale parteciperà in qualità di sponsor ed interverrà con uno speech di Matteo Galimberti, Presales Manager dell’azienda, dal titolo “Le evoluzioni del Security Testing: dall’assessment al continuous monitoring”, nel quale si analizzeranno, insieme ai colleghi di KPMG, i principali scenari del settore.

L’evoluzione delle minacce e delle loro possibili difese sarà al centro dell’evento, dedicato al mondo della Cyber Security, che si terrà il 7 e l’8 giugno 2017 presso l’Auditorium della Tecnica. L’obiettivo della due giorni di interventi sarà fare il punto sulla Cyber Sicurezza in Italia, mettendo in primo piano Cyber Crime e nuove minacce Ransomware, il nuovo Regolamento Europeo della Privacy e la gestione del rischio.

I dati del rapporto CLUSIT 2017 lo dimostrano: in Italia il 56% degli attacchi informatici viene portato a termine con successo sfruttando tecniche consolidate e facilmente “accessibili”, come SQLi, DDoS, Vulnerabilità note, phishing. In sostanza, gli attaccanti riescono a portare a termine i loro intenti criminali con estrema semplicità e, soprattutto, a costi decisamente contenuti.

Per questo le aziende devono imparare a dotarsi di sistemi di difesa progressivamente più complessi, adeguate al proprio dimensionamento ma soprattutto al business e allo scenario ove si collocano. In quest’ottica, i Vulnerability Assessment rappresentano il primo livello di Sicurezza proattiva.

Quando si parla di Vulnerability Assessment, in particolare, si è di fronte a tecnologie di protezione che prevedono l’esecuzione di test basati su diverse metodologie e relativi strumenti e che permettono di rilevare le esposizioni dei sistemi, siano esse infrastrutturali o applicative.

Ad uno step successivo le attività di testing devono essere integrate con uno studio puntuale dei database, che storicamente contengono le informazioni vitali per il business dell’azienda. Agli strumenti tradizionali si affiancano pertanto nuovi approcci, come le attività Red Teaming, svolte da gruppi altamente specializzati di professionisti di security.

Lo scopo dei Red team è simulare attacchi di scenari realistici, così da testare concretamente le misure difensive dell’azienda, che vedono in prima fila la squadra “regolare” del Blue team.
Due le leve principali di questo nuovo approccio: il social engineering e physical security.

«Normative, regolamentazioni, standard, best practices, framework nazionali ed internazionali e, soprattutto, buon senso: tutto e tutti ci stanno suggerendo (o imponendo) di fare prevenzione continua, in termini di sicurezza», ha spiegato Matteo Galimberti.

Anche perché l’analisi degli eventi dimostra come sia necessario lavorare su processi continui, più che su verifiche una tantum. In quest’ottica, dunque, diventa necessario lavorare sul monitoraggio e la gestione della sicurezza, che tuttavia non più basarsi solo sulla misurazione e il governo del rischio, ma introdurre il concetto di resilienza.

«Tutto ciò che è attaccabile lo sarà, ammesso non lo sia già stato. Tutelare il patrimonio dell’azienda, proteggendone gli asset e “resistendo” ad un attacco, è per certo il primo e l’ultimo obiettivo di ogni ufficio di Cybersecurity», ha concluso Galimberti.

Alfa Group annuncia la sponsorizzazione di Alberto Bona, uno dei più promettenti velisti italiani

  • Alberto Bona parteciperà con la barca “Alfa Group Class 40” a tre regate della
    stagione velica 2017.
  • Il primo appuntamento è il 1° giugno con la “151 Miglia Trofeo Cetilar”, con partenza da Livorno.
  • Alfa Group, in collaborazione con lo Yacht Club Italiano, si impegnerà per diffondere la cultura velica, offrendo a clienti e partner un’esperienza unica.

Roma, 30 Maggio 2017 – Alfa Group ha il piacere di annunciare la partnership con Alberto Bona, uno tra i più promettenti giovani navigatori oceanici italiani. Alfa Group avrà l’onore di dare il nome alla barca di Alberto, che si chiamerà “Alfa Group Class 40” e apporre il proprio logo nei punti chiave dell’imbarcazione, lo scafo e le vele. Inoltre sarà presente sulla barca anche brand RHD, uno dei prodotti di punta di Alfa Group.

Con “Alfa Group Class 40”, Alberto parteciperà alla stagione italiana di vela 2017, per un totale di tre regate. L’appuntamento di esordio è il primo giugno, con la “151 Miglia Trofeo Cetilar” sullo storico percorso Livorno-Giraglia-Punta Ala.
Torinese, classe 1986, Alberto Bona ha più di 30mila miglia di navigazione alle spalle, ottenuti soprattutto con la “Classe Mini”, barche a vela di 6,50 metri di lunghezza. Con i “Mini” Alberto ha compiuto due regate transatlantiche, ottenendo un grande quinto posto alla Mini Transat del 2013 e un importante secondo posto nella Les Sables – Azzorre del 2016. Da cinque anni nel team agonistico dello Yacht Club Italiano, il 2017 ha segnato per Alberto l’anno della maturità sportiva e il
passaggio nella “Classe 40”, composta da barche monoscafo da 40 piedi, molto più potenti e veloci.
«Dopo anni di gavetta sui “Mini”, i kart della vela, per me è arrivato il momento del passaggio ai “Classe 40”, monoscafi oceanici da 12 metri che permettono di confrontarsi con sfide sempre più impegnative. A medio termine l’obiettivo è portare a termine le tre regate italiane e partecipare ai più grandi eventi di vela oceanica internazionale, come la Transat Jacques Vabre prevista per novembre. Più a lungo termine, il sogno è prendere parte nel 2020 alla leggendaria Vendeè Globe, il giro del mondo in solitario senza scalo e assistenza, l’Everest dei navigatori oceanici», ha dichiarato Alberto Bona.

«Ringrazio Alfa Group per la fiducia che ha accordato a me e al mio team. Con l’azienda condividiamo gli stessi valori e abbiamo lo stesso obiettivo: fare grandi cose», ha aggiunto Bona.

Grazie alla partnership con Alberto Bona, Alfa Group favorirà, in collaborazione con lo Yacht Club Italiano, la diffusione della cultura velica e la maggior conoscenza di un sport fondato sia sull’amore per il mare e la natura e sia sull’alta tecnologia e l’innovazione. Alfa Group sarà infatti lieta di condividere l’avventura di Alberto, offrendo a clienti e partner un’esperienza unica.
«Siamo molto orgogliosi di sponsorizzare Alberto Bona, uno dei più promettenti navigatori oceanici del nostro Paese. Un’azienda italiana insieme ad un velista italiano: due realtà che condividono la passione e la dedizione al lavoro e l’ambizione di raggiungere grandi obiettivi», ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Alfa Group Dario Lauricella.

«Sulle vele di Alberto campeggerà, oltre al nostro logo, anche il brand RHD, la nostra piattaforma di Secure Business Process Management. In una regata la preparazione del percorso, l’analisi del meteo, lo studio delle vele è fondamentale per raggiungere il traguardo finale. Alfa Group, attraverso RHD, segue da oltre vent’anni proprio questa rotta, basata su una pianificazione attenta, centrata su una gestione sicura di tutti gli aspetti e sul calcolo dei potenziali rischi. Lavorare in questo modo dà fiducia a noi e ai nostri clienti in ogni progetto che perseguiamo: di fatto è la stessa fiducia di Alberto
quando lascia la banchina e si dirige verso il mare.», ha aggiunto.

Per raccontare da vicino le regate di Alberto, Alfa Group lancerà l’hashtag #AlfaGroupClass40, che
permetterà di seguire tutte le notizie e gli aggiornamenti delle competizioni dai canali social
dell’azienda.

Calendario Regate:

  • 1-3 giugno: 151 Miglia Trofeo Cetilar
  • 14-18 giugno: Giraglia Rolex Cup
  • 21-26 agosto: Palermo-Montecarlo

Il prossimo appuntamento con Alfa Group è al CSET 2017 di Genova

Il 5 e 6 giugno Alfa Group sarà presente alla terza edizione del “Cyber Security for infrastructure of Energy & Transport” (CSET 2017), incontro annuale dedicato al tema della sicurezza informatica nel mondo dell’energia e dei trasporti organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni (DITEN) dell’Università di Genova e dal Cyber Security, Resilience and Business Continuity for Electrical Grid National Committee.

Il mondo dei trasporti e dell’energia è uno dei settori in cui Alfa Group opera maggiormente, integrando soluzioni di Cybersecurity a livello Enterprise al fianco di importanti partner tecnologici e strategici, come KasperskyLab, uno dei main sponsor dell’evento. Tra gli sponsor dell’edizione 2017 del CSET anche ENEL e Ansaldo Energia.

Appuntamento quindi il 5 e 6 giugno al Palazzo della Nuova Borsa Valori, Piazza de Ferrari – Via XX Settembre, Genova.

“Staffetta 8×20 BNL per Telethon”: Alfa Group sostiene la ricerca sulle malattie genetiche

Ritorna l’appuntamento con la “Staffetta 8×20 BNL per Telethon” organizzata dalla direzione BNL allo scopo di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche della quale, per il secondo anno consecutivo, ALFA GROUP sarà sponsor.

L’edizione 2016 avrà luogo domenica 18 dicembre presso Piazza di Siena, con inizio previsto per le ore 9.00.

I numeri della passata edizione

Nel 2015, grazie al contributo di 1.168 partecipanti, riuniti in 146 squadre l’iniziativa ha raccolto oltre 58.000 euro. Alfa Group ha partecipato attivamente al conseguimento di simili risultati, sia come sponsor dell’evento, sia con un Team di corridori Alfa che anche quest’anno prederanno ovviamente parte alla staffetta.

Le regole della “Staffetta 8×20 BNL per Telethon”

“8×20” perché tutte le squadre in gara saranno composte da 8 elementi. Ogni componente della squadra diventa a tutti gli effetti un frazionista che deve percorrere un circuito ovale in un tempo massimo di 20 minuti.

Un appuntamento al benefico al quale non potete assolutamente mancare. Il Team di corridori di Alfa Group vi aspetta numerosi!