Alfa Group al MEDiT 2017: la Sanità incontra il GDPR

Alfa Group al MEDiT 2017: la Sanità incontra il GDPR

Alfa Group parteciperà al MEDiT 2017, evento dedicato alle innovazioni e allo sviluppo tecnologico nel settore della Sanità che si terrà il prossimo 17 e 18 novembre presso il nuovo Convention Center della Fiera di Vicenza.

Il MEDiT, in particolare, si occupa di tutto ciò che concerne la tecnologia in ambito sanitario, dai sistemi di costruzione e progettazione delle strutture, fino allo sviluppo di nuovi sistemi diagnostici e di prevenzione.

Quest’anno uno dei temi di più stretta attualità del MEDiT è la gestione dei dati dei pazienti che oggi, grazie ai nuovi strumenti digitali, possono essere condivisi in modo rapido e sicuro. Di conseguenza, il prossimo obiettivo delle organizzazioni sanitarie è far sì che a spostarsi non siano i pazienti, ma le informazioni a essi collegate. Lo scopo, in questo nuovo paradigma digitale applicato alla Sanità, è garantire la migliore consulenza diagnostica possibile indipendentemente dal luogo di residenza.

La gestione dei dati personali dei pazienti assume in quest’ottica un’importanza cruciale, anche in vista della scadenza del 25 maggio 2017, quando entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo per la Gestione dei Dati Personali (General Data Protection Regulation, GDPR), la piccola rivoluzione nel campo della privacy che attraverserà tutto il continente europeo.

Alfa Group è in prima linea per aiutare le aziende e i partner ad essere conformi al GDPR. Per questo, il 18 novembre, il delivery manager di Alfa Group Andrea Vertua parlerà alla platea intervenuta a Vicenza per illustrare le principali soluzioni dell’azienda nel campo del GDPR nel settore sanitario.

Andrea Vertua ha spiegato: «Una delle principali novità del GDPR è l’obbligo, anche per ospedali o laboratori d’analisi, della creazione del registro per il trattamento dei dati, un inventario digitale dove rimarrà traccia di tutti i passaggi compiuti dalle informazioni. In un settore come la Sanità, che si sta rapidamente evolvendo verso le nuove tecnologie, essere pienamente aderenti al nuovo regolamento diventa quindi fondamentale sia per garantire le migliori cure ai pazienti e sia per evitare possibili sanzioni. Grazie ad uno specifico modulo del software in-House RHD, Alfa Group offre una soluzione in grado di creare i corretti processi aziendali per gestire i dati aziendali e personali, ma soprattutto per gestire il processo che porta al registro dei trattamenti come previsto dalla normativa. RHD per il GDPR è una soluzione efficace, modulare e flessibile, che garantisce la completa tracciabilità nella gestione dei dati e assicura il pieno rispetto dei principi stabiliti dalla nuova disciplina».

Alfa Group porta a Roma il suo evento dedicato al GDPR

Alfa Group porta a Roma il suo evento dedicato al GDPR

Dopo il successo dell’edizione bolognese, Alfa Group e Kaspersky organizzano anche a Roma l’evento “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”, incontro dedicato alla nuova normativa europea nel campo della protezione dei dati personali che diverrà operativa dal 25 maggio 2018.

L’appuntamento è fissato a Roma per il 30 novembre a Palazzo Montemartini, a pochi passi dalla Stazione Termini.

L’arrivo del GDPR è una piccola rivoluzione per tutte aziende europee, dalle più piccole alle più grandi, che dovranno arrivare puntuali alla scadenza stabilita e rispondere a vincoli di diversa natura. Le realtà che trattano con una gran mole di dati, ad esempio, avranno l’obbligo di introdurre una nuova figura professionale, il Data Protection Officer (DPO), che avrà il compito di guidarle verso la conformità alla nuova normativa. Gli obblighi riguardano in ogni caso anche le imprese più piccole, che dovranno adeguarsi al nuovo regolamento e rispettare così gli standard di protezione dei dati personali richiesti dai partner più grandi.

L’appuntamento con l’evento “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali” è fissato per il 30 novembre alle 9:30 a Palazzo Montemartini, Largo Giovanni Montemartini 20, Roma (Zona Stazione Termini).

La partecipazione all’evento è gratuita. È possibile confermare la partecipazione a questo indirizzo.

A QUESTO INDIRIZZO L’AGENDA COMPLETA DELL’EVENTO

Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

GDPR

Siete pronti per il GDPR? Alfa Group dà appuntamento a Bologna il prossimo 11 ottobre

Il 25 maggio del prossimo anno entrerà in vigore il nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati Personali (GDPR), che unirà tutti i Paesi membri dell’Unione Europea sotto un’unica normativa e comporterà una completa rilettura dell’attuale Codice sulla Privacy.

Le aziende saranno obbligate a un radicale cambiamento nel modo di proteggere i propri dati e dovranno adottare misure tecniche e organizzative per garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio. Un’attenta e personalizzata analisi del rischio rappresenta, dunque, un passaggio inevitabile nel nuovo quadro normativo.

Si tratta di un processo virtuoso che, però, richiede tempo. Per aiutare le aziende ad affacciarsi al GDPR, Alfa Group, in collaborazione con il partner Kaspersky, ha organizzato un incontro dal titolo “Privacy e GDPR: Soluzioni per adeguarsi al Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali”. L’evento è l’occasione per confrontarsi su un tema di stretta attualità e proporre le soluzioni adeguate.

L’appuntamento è fissato per l’11 ottobre 2017 a Bologna presso l’Albergo Novotel Bologna Fiera, in via Michelino 37.

La partecipazione all’evento è gratuita. È possibile confermare la partecipazione a questo indirizzo.

Il 2018 non è così lontano: la tua azienda è pronta?

A QUESTO INDIRIZZO L’AGENDA COMPLETA DELL’EVENTO

Alfa Group partner dell’Università della Calabria per due Master sulla sicurezza informatica

Alfa Group collaborerà con l’Università della Calabria e Poste Italiane per l’organizzazione di due Master di II livello sul tema della Cyber Security. Parteciperanno al progetto anche l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e, segnatamente per il corso “Sicurezza delle Informazioni”, anche il Global Cyber Security Center (GCSEC).

Il primo master – “Sicurezza delle Informazioni” – affronterà i problemi di governance dell’Information Security. Il secondo, invece, sarà dedicato al cosiddetto “Ethical Hacking” e avrà un carattere più operativo, finalizzato all’acquisizione di competenze sulle tecniche chiave di cyber-attack.

Alfa Group, come partner attivo del progetto, metterà a disposizione dei corsi alcuni dei suoi esperti che svolgeranno diverse ore di insegnamento e darà la possibilità – agli studenti più meritevoli – di svolgere un periodo di stage in azienda.

Per Alfa Group la partecipazione all’iniziativa promossa dall’Università della Calabria conferma la costante attenzione sia alle novità nel campo della cyber security che dell’alta formazione, la cui importanza è riconosciuta nei vent’anni di storia dell’azienda. Fin dalla sua fondazione, Alfa Group ha infatti stabilito forti legami con gli Atenei delle città e delle regioni in cui è presente con una sede – Roma, Milano, Bologna e Fermo -, che spesso sono stati il punto di partenza per la scoperta di nuovi professionisti.

Per ulteriori informazioni sui Master è possibile consultare questo indirizzo.

ALFA GROUP al Security Summit Roma 2017- Troppo facili gli attacchi informatici: bisogna puntare sulla resilienza

Alfa Group rinnova anche quest’anno l’appuntamento con il Security Summit di Roma, al quale parteciperà in qualità di sponsor ed interverrà con uno speech di Matteo Galimberti, Presales Manager dell’azienda, dal titolo “Le evoluzioni del Security Testing: dall’assessment al continuous monitoring”, nel quale si analizzeranno, insieme ai colleghi di KPMG, i principali scenari del settore.

L’evoluzione delle minacce e delle loro possibili difese sarà al centro dell’evento, dedicato al mondo della Cyber Security, che si terrà il 7 e l’8 giugno 2017 presso l’Auditorium della Tecnica. L’obiettivo della due giorni di interventi sarà fare il punto sulla Cyber Sicurezza in Italia, mettendo in primo piano Cyber Crime e nuove minacce Ransomware, il nuovo Regolamento Europeo della Privacy e la gestione del rischio.

I dati del rapporto CLUSIT 2017 lo dimostrano: in Italia il 56% degli attacchi informatici viene portato a termine con successo sfruttando tecniche consolidate e facilmente “accessibili”, come SQLi, DDoS, Vulnerabilità note, phishing. In sostanza, gli attaccanti riescono a portare a termine i loro intenti criminali con estrema semplicità e, soprattutto, a costi decisamente contenuti.

Per questo le aziende devono imparare a dotarsi di sistemi di difesa progressivamente più complessi, adeguate al proprio dimensionamento ma soprattutto al business e allo scenario ove si collocano. In quest’ottica, i Vulnerability Assessment rappresentano il primo livello di Sicurezza proattiva.

Quando si parla di Vulnerability Assessment, in particolare, si è di fronte a tecnologie di protezione che prevedono l’esecuzione di test basati su diverse metodologie e relativi strumenti e che permettono di rilevare le esposizioni dei sistemi, siano esse infrastrutturali o applicative.

Ad uno step successivo le attività di testing devono essere integrate con uno studio puntuale dei database, che storicamente contengono le informazioni vitali per il business dell’azienda. Agli strumenti tradizionali si affiancano pertanto nuovi approcci, come le attività Red Teaming, svolte da gruppi altamente specializzati di professionisti di security.

Lo scopo dei Red team è simulare attacchi di scenari realistici, così da testare concretamente le misure difensive dell’azienda, che vedono in prima fila la squadra “regolare” del Blue team.
Due le leve principali di questo nuovo approccio: il social engineering e physical security.

«Normative, regolamentazioni, standard, best practices, framework nazionali ed internazionali e, soprattutto, buon senso: tutto e tutti ci stanno suggerendo (o imponendo) di fare prevenzione continua, in termini di sicurezza», ha spiegato Matteo Galimberti.

Anche perché l’analisi degli eventi dimostra come sia necessario lavorare su processi continui, più che su verifiche una tantum. In quest’ottica, dunque, diventa necessario lavorare sul monitoraggio e la gestione della sicurezza, che tuttavia non più basarsi solo sulla misurazione e il governo del rischio, ma introdurre il concetto di resilienza.

«Tutto ciò che è attaccabile lo sarà, ammesso non lo sia già stato. Tutelare il patrimonio dell’azienda, proteggendone gli asset e “resistendo” ad un attacco, è per certo il primo e l’ultimo obiettivo di ogni ufficio di Cybersecurity», ha concluso Galimberti.

Il prossimo appuntamento con Alfa Group è al CSET 2017 di Genova

Il 5 e 6 giugno Alfa Group sarà presente alla terza edizione del “Cyber Security for infrastructure of Energy & Transport” (CSET 2017), incontro annuale dedicato al tema della sicurezza informatica nel mondo dell’energia e dei trasporti organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Navale, Elettrica, Elettronica e delle Telecomunicazioni (DITEN) dell’Università di Genova e dal Cyber Security, Resilience and Business Continuity for Electrical Grid National Committee.

Il mondo dei trasporti e dell’energia è uno dei settori in cui Alfa Group opera maggiormente, integrando soluzioni di Cybersecurity a livello Enterprise al fianco di importanti partner tecnologici e strategici, come KasperskyLab, uno dei main sponsor dell’evento. Tra gli sponsor dell’edizione 2017 del CSET anche ENEL e Ansaldo Energia.

Appuntamento quindi il 5 e 6 giugno al Palazzo della Nuova Borsa Valori, Piazza de Ferrari – Via XX Settembre, Genova.

“Staffetta 8×20 BNL per Telethon”: Alfa Group sostiene la ricerca sulle malattie genetiche

Ritorna l’appuntamento con la “Staffetta 8×20 BNL per Telethon” organizzata dalla direzione BNL allo scopo di sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche della quale, per il secondo anno consecutivo, ALFA GROUP sarà sponsor.

L’edizione 2016 avrà luogo domenica 18 dicembre presso Piazza di Siena, con inizio previsto per le ore 9.00.

I numeri della passata edizione

Nel 2015, grazie al contributo di 1.168 partecipanti, riuniti in 146 squadre l’iniziativa ha raccolto oltre 58.000 euro. Alfa Group ha partecipato attivamente al conseguimento di simili risultati, sia come sponsor dell’evento, sia con un Team di corridori Alfa che anche quest’anno prederanno ovviamente parte alla staffetta.

Le regole della “Staffetta 8×20 BNL per Telethon”

“8×20” perché tutte le squadre in gara saranno composte da 8 elementi. Ogni componente della squadra diventa a tutti gli effetti un frazionista che deve percorrere un circuito ovale in un tempo massimo di 20 minuti.

Un appuntamento al benefico al quale non potete assolutamente mancare. Il Team di corridori di Alfa Group vi aspetta numerosi!

Appuntamento con Cybertech Europe 2016, a Roma il 29 settembre

Alfa Group vi dà appuntamento a Roma, il 29 settembre, presso il Palazzo dei Congressi con “Cybertech Europe 2016”, l’evento di livello mondiale dedicato a tutti coloro che operano nel settore della Cyber Security che per la prima volta si svolgerà in Italia.

Manifestazione alla quale saranno presenti rappresentati di Istituzioni Nazionali, Europee e internazionali, e gli Amministratori Delegati, i Presidenti e i Senior Executive delle principali realtà Industriali italiane.

Tra gli sponsor dell’evento anche il nostro partner tecnologico KasperskyLab, il cui CEO Chairman, Eugene Kaspersky, prenderà inoltre parte attiva alla discussione, intervenendo nella sessione plenaria “LEADERS’ VISION OF THE NEW CYBER ERA”.

Che cos’è Cybertech Europe 2016

Cybertech Europe è l’evento organizzato da Cybertech Global Event in collaborazione con gli uffici governativi e le aziende leader nell’ambito della Cyber Security a livello europeo che, dal 2014, rappresenta uno dei principali appuntamenti a livello mondiale dedicati alle soluzioni cibernetiche.

Una manifestazione che si configura come un momento di fondamentale importanza per condividere: esperienze, processi e informazioni, utili alla lotta contro il Cyber Crime e allo sviluppo di un mercato unico digitale.

Il programma della giornata

Durante l’arco della giornata sono previsti incontri e tavole rotonde con i principali protagonisti, a livello internazionale, nell’ambito della Cyber Security, che svilupperanno tematiche fondamentali come:

  • Le direttrici nazionali ed europee e gli interventi di ricerca e innovazione, con riferimento alla Contractual Public Private Partnership sulla Cyber Security e alla nascita della European Cyber Security Organization, composta da più di 130 realtà operanti nel settore della Cyber Security.
  • Le principali strategie di sviluppo dei più importanti player mondiali del settore e la loro applicazione nelle infrastrutture critiche e nei sistemi di uso quotidiano.
  • Il bisogno di sicurezza di chi gestisce e utilizza infrastrutture critiche, gli interventi per aumentare il livello di resilienza e il confronto fra i risultati conseguiti.
  • L’apporto innovativo delle Università, delle Start Up e delle PMI europee.

Vi aspettiamo a Roma! Per maggiori informazioni consultate il sito: italy.cybertechconference.com