Alfa Group al Cybersec 2022: L’importanza di un Public-Private Infosharing

Si è tenuto lo scorso 1-2 Marzo a Roma l’evento CyberSec 2022, evento promosso dal quotidiano online Cybersecurity Italia ,durante il quale i massimi esponenti delle imprese italiane e della PA si sono confrontati sulle sfide legate alla sicurezza cibernetica.

Alfa Group ha partecipato attivamente all’evento come sponsor, prendendo parte all’agenda dei lavori con l’intervento del nostro Chief Operations Officer Lorenzo Mazzei dal titolo “PUBLIC-PRIVATE INFOSHARING: CYBER THREAT INTELLIGENCE CONDIVISA A DIFESA DEL SISTEMA PAESE”.

Molti degli esperti intervenuti nel corso dell’evento hanno sottolineato l’importanza di una stretta collaborazione tra Pubblica Amministrazione e aziende private, finalizzata alla costituzione di un fronte comune contro la crescita delle minacce informatiche, in particolare quelle rivolte alle infrastrutture essenziali del Paese.

Alfa Group ha voluto riprendere questa tematica soffermandosi sul tema dell’Infosharing: uno dei capisaldi di questo fronte comune risiede infatti nella condivisione tempestiva, attendibile e strutturata di dati e informazioni di Cyber Intelligence sulle minacce e sugli attacchi, in ottica di prevenzione e incident response.

Gli IoC (indicators of compromise) sono la prima tipologia di informazioni da tenere in considerazione per la creazione di una Cyber Threat Intelligence condivisa, in quanto soddisfano requisiti di rapidità di condivisione, qualità dell’informazione e attendibilità delle fonti.

“Perché sia veramente utile, lo scambio di IoC deve essere regolato da un processo strutturato e condiviso da tutti gli enti coinvolti, e supportato da tecnologie che garantiscano la completezza e la standardizzazione delle informazioni, andando a costituire un sistema di Cyber IoC Cooperation” ,ha spiegato Mazzei . “In qualità di tech company sentiamo fortemente la responsabilità di supportare organizzazioni pubbliche e private in questo senso, fornendo soluzioni che facilitino la governance della Cyber Intelligence e l’infosharing; Alfa Group lo fa sia dal punto di vista di processo che attraverso RHD xToner, la nostra soluzione proprietaria per la gestione, correlazione e condivisione dei feed di Ioc tra le varie organizzazioni.”

Guarda l’intervista di Lorenzo Mazzei

Guarda L’intervento completo

Iscriviti alla nostra newsletter!